Bio

Serena Maffia autografa Blu Enoteca Letteraria di Roma giugno 2016Chi è Serena Maffìa?

C’è chi la conosce come scrittrice, chi come pittrice, chi come poetessa, chi come regista, chi come drammaturga o sceneggiatrice e chi come comunicatrice o docente universitaria. Ma Serena Maffia è una artista, niente di più. (Dario Fo)

 

Serena Maffia nasce in Calabria e si trasferisce ancora bambina con la famiglia a Roma. Giovanissima inizia a frequentare gli studi di pittori come Ugo Attardi, Enrico Benaglia, Ennio Calabria, Daniel Gonzalez, Salvatore Provino, Mikulash Raclic. Si diploma in scenografia presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma, lavorando agli allestimenti e alle scenografie di diverse manifestazioni nazionali ed internazionali, tra queste nel 2000 collabora alla realizzazione delle scenografie del Giubileo Mondiale degli Artisti a Roma. Frequenta la Scuola Libera del nudo a Via di Ripetta a Roma, ma è affascinata anche dalla scrittura e dallo spettacolo e frequenta la scuola per sceneggiatori registi e attori Auroville, il Duse, la Scuola di Cinema, iniziando a lavorare anche come giornalista e specializzandosi con una laurea magistrale in informazione, editoria e comunicazione. La sua vita artistica si esplica in esposizioni, pubblicazioni, regie e docenze universitarie. Quando i suoi lavori pittorici iniziano ad attirare l’attenzione della critica contemporanea, si apre alla galleria d’arte contemporanea Monogramma di Via Margutta la sua prima Personale ufficiale (2002) presentata dal Maestro Ennio Calabria e introdotta dall’allora Presidente del Consiglio Comunale di Roma. La mostra riscuote un grande successo, sul Giornale d’Italia troneggia la foto dell’artista, allora bimba, assieme al celebre scrittore Alberto Moravia (l’articolo si intitola: “La prima volta della giovane Serena”). Immediatamente la Galleria la propone per il Salone d’Arte Moderna e Contemporanea di Forlì. La “ragazzina” dalla vis comica piace, ai giovani e ai vecchi, e, ciò che più conta, attira l’attenzione del passante, lo ferma e lo intrattiene: lo fa pensare. Torna a Roma per la “Mostra d’Arte Moderna” della VOX Ecomunicazione che al termine dell’esposizione collettiva dei maestri dell’Accademia romana le propone una personale permanente. È poi la volta della  mostra d’”Arte Contemporanea Internazionale” e immediatamente la Galleria Vittoria di Via Margutta la vuole sul Lungotevere di Ripetta per la IX Edizione della Breccola D’Oro. Alle Sale del Bramante per “Arte ed ebrezza: Da Manzù a Dario Fo”, appaiono tra le “etichette”  dei grandi Maestri della Storia dell’Arte, due sue tele. Immediatamente dopo, l’attende il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma. E poi, ancora, è a La Spezia, a Porto Venere, all’Isola Palmaria, presso la Fortezza del Mare. Dinuovo a Roma per il “Premio Città di Roma”. A Ponte Milvio, nella bellissima Torretta Valadier con “Natività”. E nel dicembre stesso arriva alla “Biennale Internazionale Dell’arte Contemporanea della Città di Firenze”. A gennaio del 2004 è di nuovo a Roma alla Domus Sessoriana in Santa Croce in Gerusalemme con la personale dal titolo “Fra cielo e terra” a cura di Ida Mitrano. A marzo il MAD le dedica l’intero spazio espositivo per la personale intitolata “Maternità”. Nel 2005 l’Assolei, l’associazione italiana anti violenza donne, le organizza la personale dal titolo “Donne: diritti e ROVESCI”. Ad aprile è al Museo Archeologico di Teramo per la mostra “Libertà”, a maggio “Libertà” si sposta a Giulianova in Abruzzo e a giugno le sue tele sono in Campidoglio a Roma presso la Sala del Carroccio. Nel 2006 presso la Galleria Lancellotti vicino Piazza Navona a Roma ha luogo la personale dal titolo “Il cuneo fiscale”. A novembre presso la Fondazione “Il Fiore” a Bellosguardo, Firenze, si inaugura la prima tappa della personale itinerante “Mostropoeta: ritratti di poeti e scrittori da Saffo ai giorni nostri”, con il Patrocinio del Comune di Roma e del Palazzo Spinelli di Firenze. Da dicembre a febbraio del 2007 Mostropoeta è a Palazzo Cavour, Porta Romana, Firenze; ad aprile Mostropoeta è al Caffè Letterario di Roma; a maggio alla Pieve di san Leolino in Panzano in Chianti; a giugno, con il Patrocinio del Comune di Lamezia Terme, della Provincia e della Regione Calabria, “Mostropoeta” è al Palazzo Consiliare di Lamezia Terme. Ad agosto del 2007 Serena Maffìa è nuovamente in Calabria a Torretta di Crucoli con una mostra intitolata “Mare”. A dicembre grande evento di beneficenza a Roma con la mostra “Giallo rosso e blu”, madrina dell’evento è Franca Rame. A giugno del 2008 Serena Maffia è al Museo del Presente di Rende, e ad agosto prima in Puglia al Museo Comunale di Noci e poi in Calabria presso la Fondazione Roberto Farina, Roseto Capo Spulico, con la personale dal titolo “Il paese innocente” a cura di Fabio Pierangeli. Ad aprile del 2009 Serena Maffia è al Castello Federiciano di Roseto Capo Spulico (CS) con la personale dal titolo “Rosso”, a maggio a Roma con la personale “Metamorfosi”, poi a Sutri per “Oroscritture” a cura di Ugo Magnanti e a dicembre 2011- gennaio 2012 a Roma alla Galleria Il Marzocco di Via Giulia con ancora una volta “Mostropoeta”. Nel 2015 è al Palazzo Comunale di Anzio con “Streghe” e ad agosto 2016 al Museo di Sibari con “Crocifissioni”. Sempre ad agosto 2016 una sua crocifissione con croce fiorita viene appesa nella Cattedrale di Cassano Allo Ionio (CS) per commissione del Vescovo Francesco Savino. A marzo 2017 è a Nettuno con la personale “Saffate – Ritratti di poetesse da Saffo alla Merini”; a novembre alla Galleria La Pigna di Roma con “Poeti che ritraggono poeti” a cura di Laura De Luca.

 


 

Serena Maffia di Laura De Luca
Laura De Luca, Ritratto di Serena Maffia, acquerello su carta, Roma 2017

 

Serena Maffia di Manuela Neri
Manuela Neri, Ritratto fotografico di Serena Maffia
Serena Maffia di Dario Falasca
Dario Falasca, Ritratto di Serena Maffia, gesso su carta, Roma 2017
Serena Maffia di Eduardo Fiorito
Eduardo Fiorito, Ritratto fotografico di Serena Maffia, Roma 2012

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...